WHALEWATCHING IN COSTA SMERALDA
Sorvolare in barca il Canyon di Caprera e fare incontri sensazionali

BALENOTTERE COMUNI, CAPODOGLI, CRAMPI, TURSIOPI, SETTENNE, TARTARUGHE MARINE, PESCI LUNA, MOBULE, TONNI, DELFINI VI ASPETTANO A UN’ORA DI NAVIGAZIONE SOPRA 1000 METRI DI PROFONDITÀ, IL MITICO CANYON DI CAPRERA.  

In una stagione di sei mesi sono circa trenta i giorni in cui è possibile sorvolare in barca il Canyon di Caprera e fare incontri sensazionali grazie alle particolari condizioni oceanografiche che, abbinate alle forti correnti in prossimità delle Bocche di Bonifacio, creano un'importante catena alimentare tra cui banchi di krill, il principale alimento delle balenottere.

Un insieme di fattori che ne fanno una delle aree del Mediterraneo a più alta percentuale d’avvistamento di: balenottera comune, capodoglio , zifio, grampo, stenella striata, tursiope; incontri sporadici vengono effettuati con delfino comune e globicefalo. A volte, oltre ai cetacei, vengono avvistati anche tartarughe marine, tonni e pesci luna, e più raramente mobule (mante del Mediterraneo), pesci spada e i grandi squali elefante. Ma, per rendere possibili gli avvistamenti bisogna aspettare le giornate di bonaccia, quando il mare è liscio. Ecco che l’Orso Diving di Poltu Quatu chiama chi ha prenotato e avvisa che l’uscita, che dura buona parte della giornata, è possibile. Fa parte dell’escursione anche un “bagno nel blu”, puro snorkeling d’altura sopra 1000 mt. di blu, per ammirare, insieme ad una guida esperta, le splendide creature planctoniche del mare aperto: ctenofori, krill, velelle e le grandi meduse. 


S c o p r i   i l   m o n d o